loader

Pensaki | Chi siamo

L’innovazione di Pensaki permette di connettere uno strumento potente della realtà analogica al mondo digitale, moltiplicandone gli usi e potenziandone l’effetto, grazie ad un servizio semplicemente travolgente. Pensaki, dal giapponese, significa letteralmente “pennino”, ovvero quella parte della penna stilografica che entra in diretto contatto col foglio di carta, per depositarvi l’inchiostro. Il pennino rappresenta un’interfaccia estremamente tradizionale del mondo “offline”. Interfaccia che non è altro che il punto d’incontro tra i pensieri e il pezzo di carta su cui si materializzano. Pensaki® ha trasportato tale interfaccia (API) offline nel mondo online, grazie al “Pesanki® real world API”, che combina il meglio delle due realtà, online e offline.

 

Il Giappone è rinomato per il suo ricco patrimonio culturale, costruito sulle innumerevoli arti antiche e trazioni, ma anche per la sua passione per la tecnologia e la suprema qualità che lo contraddistingue. Dai Walkman ai robot, la tecnologia giapponese è diventata sinonimo di innovazione. Pensaki è portatore di una combinazione di valori intersecati tra loro: profonda consapevolezza della tradizione e ricerca della qualità, con passione per le ultime tecnologie. Pensaki® mette a disposizione una piattaforma cloud all’avanguardia per utenti che apprezzano l’efficacia e capiscono il potere di note scritte a mano, pensate per ogni particolare occasione. Pensaki, connette il mondo online con un’unica esperienza offline pensata su misura.

 

Specialmente oggi, nel nostro mondo iper connesso, dove efficienza e velocità sono le caratteristiche predominanti delle nostre comunicazioni via Email, SMS, Whazzup, iMessage, Snapchat etc, la piattaforma tcnologica di Pensaki® è in grado di fornire la soluzione giusta per quei messaggi che devono emergere tra tutti gli altri e per quelle circostanze in cui lasciare un segno vale molto di più della pura velocità della comunicazione stessa. Esprimere la propria gratitudine inviando un biglietto scritto a mano a qualcuno a cui si tiene può sembrare magari un atteggiamento ancronistico, specialmente considerando la digitalizzazione di tutte le nostre comunicazioni di oggi. Ma una recente ricerca nel campo della psicologia, ha mostrato che la dimensione sensoriale e specialmente le esperienze tattili contano molto più di quanto potremmo presumere. I messaggi scritti a mano fanno vibrare le corde giuste, quelle delle emozioni, e oggi più che mai, in reazione a tutte le email, i tweets etc. che leggiamo quotidianamente.

 

Come risultato, una nota scritta a mano permette al mittente di far letteralmente emergere il suo messaggio tra tutti quelli a cui il destinatario è esposto.Ovviamente, il contenuto di un messaggio a mano deve essere rilevante, ma scegliere un documento autentico a mano per trasmettere un messaggio determina una generale accelerata nel tasso di risposte e un’accresciuta fidelizzazione dei clienti. Grazie a Pensaki®, creare e inviare autentici documenti scritti a mano è diventato facile come mandare un’email, ma senza compromettere qualità e autenticità.

 

Catturare l’attenzione ed emergere dalla folla non e’ mai stato cosi’ difficile.

Considera per esempio i punti che seguono :

  • >La durata media dell’attenzione nell’uomo è calata del 33% , raggiungendo gli 8 secondi.
  • >Il 92% dei dirigenti di livello C e dei responsabili che prendono le decisioni che contano non risponde mai a email mandate a raffica o a cold-calls.
  • >In media, solo il 3,15% dei destinatari delle email clicca su un link interno alla mail stessa (tasso di click unico). Nel nostro blog, puoi trovare una vasta selezione di post relativi al ritorno dei messaggi scritti a mano nel nostro mondo digitale.

Il fondatore

Antonio Brissa è il fondatore e CEO di Pensaki. Da grande professionista esperto nel far crescere aziende focalizzate sul cliente e da stratega capace di seguire il lancio di nuove start-up, Antonio ha fondato Pensaki nel 2014, unendo i servizi cloud più all’avanguardia alla robotica. Vantando più di 14 anni di esperienza come cofondatore nel lancio di business di successo nell’ambito del cloud, Antonio ha portato ad alti livelli il suo profilo di imprenditore del digitale. Fino al Marzo 2014, Antonio ha coperto il ruolo di SVP per SAP nell’ambito del mercato del cloud e come membro del team dei dirigenti SAP al livello mondiale. Si era unito a SAP a fine 2011 dopo l’acquisizione di Crossgate AG, per la quale Antonio era EVP EMEA, nonchè membro del consiglio d’amministrazione. Fin dal 2003 ha dimostrato la sua passione per performance di alto livello e ha contribuito in maniera essenziale al successo nazionale e internazionale di Crossgate. Prima di unirsi a Crossgate nel 2003 Antonio è stato cofondatore di DropBox2 (venduto nel 2002) e ha lavorato per una banca di investimento a Francoforte. Antonio si è laureato alla rinomata Scuola di Management HHL di Leipzig.